La grafologia oggi è una professione riconosciuta

La Grafologia è stata riconosciuta come professione a tutti gli effetti. Leggi l'articolo "Grafologia come professione riconosciuta" nel menù in basso a destra...

giovedì 14 marzo 2013

La personalità e i meccanismi di difesa-prima parte




La personalità e i meccanismi di difesa, prima parte: lo sviluppo della personalità.
 
Che cosa è la personalità? Con questo termine abbiamo visto già che s’ intende l'insieme e l'interazione dinamica di due principali aspetti: il temperamento ed il carattere. Il temperamento consiste nell'insieme di caratteristiche genetiche sia fisiche che psichiche presenti fin dalla nascita. Non ereditiamo solamente il colore degli occhi, dei capelli o la statura, bensì anche la predisposizione a certe malattie oppure a certi tratti psichici come l'emotività, l'aggressività, etc…al temperamento appartengono tutti gli atti e modi di pensare istintivi, quelli che fatichiamo a razionalizzare e controllare con la ragione, i gesti che non hanno un perché e per questo sono spesso inconsapevoli.
Il temperamento la è base biopsichica di partenza che viene modellata attraverso l'interazione con le varie situazioni di vita e con il contesto sociale, il risultato del temperamento con l0interazione ambientale che si chiama carattere. La personalità dunque è l'insieme dell'innato e l'acquisito con l'esperienza. Facciamo un esempio pratico per capire: un bambino nasce con la predisposizione alla fragilità emotiva, ora tutto dipende dal contesto in cui vivrà, esso potrà essere favorente o inibente verso tale caratteristica, che può rimanere latente o manifestarsi con intensità variabile. Se questo bambino vivrà in un ambiente tranquillo, rassicurante, contenitivo ed incoraggiante probabilmente questa fragilità sarà contenuta, viceversa potrebbe diventare poco proficua e disturbare l'equilibrio. La personalità è l'insieme di caratteristiche fisiche, psichiche e modalità di comportamento che, nella loro dinamica integrazione costituiscono il nucleo caratteristico di un individuo, che rimane tale nella pluralità e nella differenza delle situazioni ambientali in cui agisce e vive.
La scienza che maggiormente ha studiato la personalità è la psicologia dinamica, una branca della psicologia che si occupa della delicata interazione tra i vari sistemi psichici. Le diverse teorie psicodinamiche hanno dato un prezioso contributo agli studi sull'equilibrio della personalità, mettendo in luce come tendenze opposte entrino in conflitto creando dei disturbi e dei malesseri psichici e fisici. Un esempio pratico: una persona può avere una predisposizione temperamentale che la spinge ad andare verso gli altri, un ambiente esageratamente rigido e normativo, potrebbe avere avuto un ruolo di contrasto a questa spinta interiore, creando un conflitto: da una parte il desiderio di aprirsi e dall’altra parte i condizionamenti che frenano questo atteggiamento.
Prima degli studi dello psicologo S. Freud, si pensava che il comportamento umano fosse cosciente e razionale, tutto veniva spiegato con teorie concrete. Freud ha il merito di avere sconvolto questa limitata concezione introducendo il concetto astratto di Inconscio, Preconcio e di Conscio. Egli ha ideato una teoria del profondo, chiamata cosi poiché indaga e mette in luce tutti quegli aspetti di una persona che non sono visibili esternamente. Freud va oltre all'involucro esterno per risalire a dei meccanismi più profondi che in un certo senso si nascondono piuttosto bene. Freud ha paragonato la personalità umana ad un iceberg in cui soltanto la parte superficiale è visibile all'esterno ed è conscia e ciò che non si vede rimane inconscio inaccessibile, oscurato, come se giacesse in un pozzo profondo.
Freud sostiene che, se la mente è metaforicamente paragonabile ad un iceberg, la parte del conscio (la consapevolezza di sé la cui attività è sottoposta alla ragione) è la punta dell'iceberg: la maggior parte della personalità e di tutta l'attività psichica si svolge "segretamente" in una zona non facilmente accessibile, in maniera inconsapevole. Semplificando spesso crediamo di agire e pensare in un determinato modo perché lo riteniamo necessario, logico e razionale quando in realtà i reali motivi sono ben nascosti.
Accenniamo brevemente che, secondo la psicologia dinamica, lo studio della formazione della personalità si articola principalmente su quattro presupposti:
  • Il sistema topografico di descrizione della psiche umana : secondo questa teoria si parla di Conscio, Inconscio e Preconscio;
  • Il modello strutturale di descrizione della psiche umana: secondo questa teoria si parla di Es, Io, Super-Io;
  • Tendenze libidiche e tendenze aggressive: secondo questa teoria si parla dell'energia vitale, qualificandola in una energia positiva, produttiva e costruttiva e in una energia distruttiva;
  • Fasi dello sviluppo psicosessuale: secondo questa teoria ogni essere umano percorre delle fasi di crescita psicologica e sessuale, queste fasi sono la fase orale, fase anale, fase fallica, fase edipica, fase di latenza e fase genitale;